'a67 - Tuyo
'a67

News

asessantasette

asessantasette

Venticinque anni senza Massimo <3

La camorra continua a sparare in mezzo alla folla, in pieno centro, colpendo un pregiudicato, in fin di vita, ferendo una donna e una bimba di 3 anni, viva per miracolo. Eppure le mafie non sono un'urgenza per questo governo. Forse lo diventeranno quando per errore colpiranno i loro figli. Se la paura fa 90, la dignità fa 180, tanta, tanta voglia di cambiare <3 #resistenza #napoli #camorra #unamontagnadimerda

asessantasette

'A67 Live @ Grand Curtius - Liège, Belgium

asessantasette

'A67 @ Liège, Belgium Ph: Georges Kostenjak

bio

'A67 significa la 167, la legge che ha originato l’edilizia popolare d’Italia e ha edificato  il nostro quartiere, Scampia. Siamo nati qui. La nostra musica - chiamatela Rock, Crossover o come vi pare – è stata prima un urlo di rabbia contro tutti,  poi l’urlo è diventato parola. Le parole, canzoni.

Il disco d'esordio "'A camorra song'io" (Polosud, 2005) è stato ben accolto dalla stampa specializzata, seguito dai media italiani ed esteri. In quell’anno il regista, Antonio Capuano sceglie il brano, ‘A67 per la colonna sonora del film: “La guerra di Mario”. Tra i premi: vincitori del "Premio Siae per Demo" 2004 e di "Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty" 2006.
Gli 'A67, nel 2006, sono in giro con lo spettacolo tra musica e teatro "ALIEN'AZIONE"; nel 2007 con il progetto scolastico di educazione alla legalità, "Voglie parlà!". Nello stesso anno la band rappresenta l'Italia alla "Feira da Música de Fortaleza" nel Nordest del Brasile. Nel 2008 il secondo disco "Suburb" (Polosud/Edel Italia), un concept-album dedicato alle periferie del mondo. Un sound potente e ricco di collaborazioni italiane tra cui Mauro Pagani, Zulù e Roberto Saviano e rockband internazionali (India, Brasile, Marsiglia e Istanbul). "Hot Artist della settimana" per Mtv.it, il disco si classifica al terzo posto al Premio Tenco 2008 come "Miglior Album in Dialetto". A fine 2008 l'esordio al festival "Politicamente Scorretto" di Carlo Lucarelli con il nuovo spettacolo "Generazione Suburbe" scritto assieme a Giancarlo De Cataldo. Nel 2009 pubblicano il singolo-videoclip "Io non mi sento italiano", cover di Giorgio Gaber, a sostegno delle cooperative di Libera Terra.

Nel 2010 esce "Scampia Trip" (Libro + cd). Un progetto multimediale per raccontare il proprio quartiere. Nel 2011 suonano al "Festival Musicando" della Libera Università di Alcatraz dove improvvisano sul palco con il premio nobel Dario Fo. Nello stesso anno realizzano con Edoardo Bennato il brano "Accussì va 'o munno", colonna sonora del film "L'era legale" di Enrico Caria e primo singolo del terzo album della band: "Naples Power" (Free-d Music/Universal, 2012). Un disco (con in allegato un libro) omaggio al Neapolitan Power in cui gli 'A67 collaborano con i maggiori artisti napoletani (Edoardo Bennato, J. Senese, T. De Piscopo, T. De Sio, Raiz, Planet Funk, 99 Posse, ecc.) e scrittori come: R. Saviano, Valeria Parrella, Carlo Lucarelli, Pino Aprile, ecc. La copertina di "Naples Power" è del M° Mimmo Paladino. Il disco accolto in modo entusiasta dalla critica e dal pubblico, porta la band a calcare i palchi più importanti d’Italia dal concertone del primo maggio a Roma, allo storico “Arezzo Wave Festival”, passando per il Teatro Valle Occupato sino ad arrivare al “Tarantella Festival” a  Liegi (Belgio). Il tour di Naples Power si chiude nel 2014 con l'invito di Pino Daniele a partecipare al mega evento di “Napule è tutta n'ata storia”: 5 concerti al Palapartenope di Napoli insieme agli artisti che hanno fatto grande il Naples Power. A febbraio 2018 esce Il Male Minore feat. Caparezza, singolo che anticipa l’uscita del nuovo album della band.

Gli 'A67 sono:

Daniele Sanzone (Voce)
Enzo  Cangiano (Chitarre)
Gianluca Ciccarelli (Basso)

music

dischi
1
1
1
1
1
1
1
1
compilations & featuring
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1

live

contacts

Info: info@a67.it
Booking AREA LIVE +39 334.7380091

condividi!

facebook twitter